Home » Ultime Notizie » Malpensa e Linate, 3 novembre 2016

Malpensa e Linate, 3 novembre 2016

Malpensa e Linate, 3 novembre 2016 - FLAI Trasporti e Servizi

I CAPPONI DI RENZO
E come quando il Renzo nei Promessi Sposi si avvia tra speranza e rabbia verso l'abitazione dell' Avvocato Azzecca-Garbugli,con i capponi tra le mani a testa in giù  per trovare una soluzione ai suoi problemi; anche il Renzo  sindacalista  dei giorni nostri , si avvia verso i suoi Avvocati , peccato che tra le mani non c'è nessun  cappone da poter donare.

QUESTA LA STORIA:
Un lavoratore dipendente dalla Cooperativa Coros di Malpensa Cargo City viene licenziato in tronco  dall'Azienda , a causa di una lite con un collega sul luogo di lavoro; a seguito di ciò, gli viene recapitata tramite raccomandata la lettera di licenziamento.
Il lavoratore preoccupato e confuso dopo aver letto la lettera di licenziamento  si rivolge  alla F.L.A.I., Organizzazione Sindacale a cui è iscritto , chiedendo in un secondo momento  anche un consulto a quel Renzo sindacalista dei giorni nostri.
La F.L.A.I. convoca il lavoratore e dopo aver visionato la lettera di licenziamento consiglia allo stesso, prima di  approdare in un aula di tribunale  di provare tramite la FLAI ad istradare una discussione di merito con la Cooperativa Coros, con l'obiettivo di  provare a  derimere la questione  in sede sindacale ottenendo un immediata reintegra al lavoro.
L' operazione riesce e il lavoratore viene reintegrato.
Quel Renzo, probabilmente infastidito dall'esito positivo dell' operazione portata a compimento  dalla FLAI, con il lavoratore reintegrato al lavoro e quindi senza più la possibilità di investire i suoi avvocati nella gestione di  una causa di lavoro, in preda all'ira funesta, inveisce verbalmente con un messaggio su WhatsApp contro il nostro  iscritto  della Cooperativa Coros e in preda alla rabbia con tono minaccioso  perdendo completamente il controllo  scrive testualmente:
“TI STO CHIAMANDO VUOI RISPONDERE SE HAI GIA' FIRMATO CON F.L.A.I. SENZA DIRMI NIENTE PASSO TUTTE LE CARTE ALL’AVVOCATO, SE NON VIENI DA ME A SPIEGARE TI DENUNCIO “
Ma perché così tanta funesta ira di questo Nobil Uomo di Renzo, sindacalista dei giorni nostri?
Perché  un sindacalista invece di tutelare un lavoratore lo vuole denunciare?
Forse perché gli avvocati sono rimasti senza capponi?

Qualsiasi sia la risposta, una cosa è certa, ciò che è stato scritto dal Sindacalista Renzo al lavoratore è inaccettabile.
E' inaccettabile qualsiasi  tipo di minaccia, a maggior ragione se chi la fa’ è un sindacalista e chi la riceve è un lavoratore  licenziato ,indifeso e in difficoltà.
Caro Sindacalista Renzo ti consigliamo  di scusarti pubblicamente con il lavoratore, rimediando  ad un episodio che a noi ha generato profonda tristezza.

Malpensa, Linate 2 novembre 2016

F.L.A.I. Trasporti e Servizi